Skip to content
07 giugno 2011  

Un ringraziamento speciale

Da Laura Polato, musicista, cantautrice e scrittrice, che ha recentemente visitato i nostri uffici di Segrate:

“Incredulo e sorpreso era il mio sguardo nel visitare la ditta Boiron.
Le ditte, le aziende, nei condizionamenti limbici attuali, sono luoghi austeri, freddi, poco piacevoli.
Trovarmi dentro quel miscuglio così armonioso, gentile e lieve di colori e forme mi ha rotto un condizionamento limbico, e ho pensato ancora una volta a quanto è vero che “La bellezza salverà il mondo”, e che basterebbe porre sempre l’attenzione a questo per creare un mondo migliore.
Vi ringrazio per questa esperienza, certo frutto della lungimiranza e della leggerezza del dott. Boiron.
Ringrazio Christian per quell’abbraccio caloroso, di chi conosce il potere del contatto, e ringrazio tutti quelli che ho incontrato che mi hanno accolto con un sorriso e una stretta di mano.
Per la mia indole, ho sempre pensato che non potrei lavorare in un’azienda.
Quel giorno invece ho pensato, credo per la prima volta in vita “Beh, ma in un posto così potrei lavorare anche io…”.
Quindi, il libro del dott. Boiron è già dentro la sua ditta, già realizzato lì.
Una cosa bellissima, un modello.”

Un commento

  1. Giorgio Romani / 04 dicembre 2011, 00:53

    Nel mese di Ottobre’11, ho avuto il piacere di visitare gli stabilimenti Boiron di Lione e dintorni. Innanzitutto sono rimasto colpito dall’accoglienza di tutto lo staff che ci ha accolto e accompagnato, e ha contribuito con spontanea disponibilità e gentilezza a creare un clima davvero speciale tra loro e noi partecipanti, e nonostante i ritmi incalzanti hanno reso il tutto come una piacevolissima vacanza di studio. Di studio della organizzazione dei Laboratori Boiron mostratisi di alto livello, dei produttivi incontri scientifici e divulgativi che ci hanno permesso di avere adeguate risposte alle molteplici domande di carattere organizzativo e scientifico. Il tutto in un ambiente veramente accogliente con in risalto il rilassante e ammiccante mix di colori che ritrovi in ogni angolo e diventati un marchio Boiron: tutto questo insieme non poteva che partorire … OmeoArt!! E infine non posso non citare l’incontro con Christian Boiron, figura carismatica che mi ha lasciato davvero un bel ricordo. Questo incontro ha lasciato in me l’idea della solidità e della determinazione di un azienda che, pur tra mille difficoltà, aiuterà il settore delle Medicine Complementari a continuare in questa progressiva e inesorabile crescita. Grazie davvero.